Ellenews.com

Stato di agitazione SAMTE srl

Stato di agitazione SAMTE srl
maggio 12
09:59 2015

 

Le Scriventi OO.SS., insieme agli RSU e ai lavoratori della società provinciale SAMTE srl, hanno dichiarato lo stato di agitazione dei dipendenti.

La misura si rende necessaria in quanto, all’indomani di una informativa fornitaci dall’azienda nella persona del Presidente Dott. Nicolino Cardone, le nostre richieste di interlocuzione con l’unico socio/proprietario, la Provincia di Benevento, sono rimaste inevase.

Riteniamo opportuno e giusto che chi decida di adottare, nella pienezza dei propri poteri, soluzioni dolorose per i lavoratori, si assuma la responsabilià politica della scelta e affronti a viso aperto la situazione.

Si sta paventando il ricorso alla cassa integrazione per i lavoratori dell’impianto stir di Casalduni, sostenendo che il volume di rifiuti da lavorare si è ridotto significativamente, negli ultimi tre anni; grazie alla raccolta differenziata e dunque le unità di personale sarebbero sovradimensionate.

Il sindacato ha prospettato possibili soluzioni, alcune “tampone” , altre di lungo periodo, ottenibili attraverso l’efficientamento del sito produttivo e non solo.

Nulla è stato recepito, perché si è negata l’interlocuzione in maniera preconcetta, come per le altre società provinciali e per l’ente provincia stesso.

Ci chiediamo cosa si vuole dimostrare non incontrando, né interloquendo con i sindacati?

Questo atteggiamento appare come un’inutile prova muscolare, nei confronti di chi è tenuto a rappresentare legittime aspettative, e ricercare soluzioni possibilmente condivise, nell’interesse del servizio pubblico e dei lavoratori che lo garantiscono quotidianamente.

Esortiamo tutti gli attori istituzionali ad assolvere con serietà e coraggio alla propria missione, anche quando si ritiene di adottare soluzioni non popolari.

Benevento 11/05/2015

 

       RSU/Samte                               FP CGIL BN           FIT CISL I.S.                UILT I.S.

Travaglino/Longo/Esposito            G. Franzè                 F. Codella                     M. Caso

Tags

Related Articles

Newsletter

Vuoi ricevere gli articoli di Ellenews via e-mail?

Top settimana

Ellenews su facebook