Ellenews.com

Chiusura del Trauma Center dell’Ospedale “Rummo” di Benevento

settembre 03
00:45 2010

Comunicato della provincia di Benevento. Sulla chiusura del Trauma Center dell’Ospedale “Rummo” di Benevento prendono posizione il presidente e l’assessore alle politiche sanitarie della Provincia sannita, Aniello Cimitile e Nunzio Pacifico. In una lettera inviata al presidente, all’assessore alla Sanità, al Presidente del Consiglio regionale e ai Consiglieri del Sannio in Regione Campania si chiede che il cosiddetto “piano Zuccatelli” di riordino del servizio sanitario pubblico in Campania sia rivisto con urgenza e a favore delle aree interne.

Nel documento si legge che è ormai quotidiano, «lo stillicidio di notizie circa il blocco o la cancellazione o la limitazione di settori, comparti, branche del servizio pubblico sanitario.

L’ultima denuncia in ordine di tempo, firmata dal Consigliere provinciale di Benevento dott. Alfredo Cataudo, è in questo senso davvero devastante in quanto fa riferimento ad una delle conclusioni più contestabili del piano Zuccatelli e cioè la chiusura il Trauma Center dell’Ospedale “Rummo” di Benevento, una struttura che evidentemente interviene nelle situazioni di emergenza».

Secondo Cimitile e Pacifico, «ancora una volta, nelle decisioni regionali, prevale una logica meramente ragionieristica avulsa da qualsivoglia contatto con la realtà del territorio, ponendo come metro di giudizio la sola presenza di abitanti. Che senso ha chiudere una struttura che funzionava a Benevento e avviarne la faticosa fase di apertura a Caserta, in un’area che già ne contempla altre a poca distanza? La risposta a questa domanda non può che essere identica a quella date per altri precedenti interventi di “ottimizzazione della spesa”: in questo modo si condannano le aree interne. La progressiva rarefazione dei servizi, giustificata dal modesto numero di abitanti, comporta la ulteriore diminuzione del numero di abitanti che non possono fruire di una adeguata struttura pubblica a tutela della propria salute».

Quindi, Cimitile e Pacifico rivolgono queste altre domande: «Che senso ha impiantare un Trauma Center a Caserta, cioè a 20 minuti da Napoli, precludendo ogni possibilità di soccorso ai cittadini del beneventano ed, in particolare, a quelli che risiedono nel comprensorio montano del Fortore, a nord est dal capoluogo provinciale, sul confine con il Molise e la Puglia, che già fanno fatica a raggiungere Benevento – figurarsi Caserta?»

Secondo presidente e assessore provinciale occorre che «si assuma una decisione importante e innovativa, impedendo questo ennesimo taglio, dopo quelli già ormai in archivio e non solo nel settore sanitario».

Della questione è stato investito anche il presidente del Consiglio provinciale di Benevento per portare in quella sede la discussione su questo argomento

Related Articles

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti per ora, si desidera aggiungerne uno?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Newsletter

Vuoi ricevere gli articoli di Ellenews via e-mail?

Top settimana

Ellenews su facebook